Stefania racconta le sue vacanze di Pasqua all’Hotel Orsa Maggiore

12 maggio 2014

Ormai ve lo ripetiamo sempre: per noi l’opinione dei nostri clienti è fondamentale, così sappiamo cosa vi è piaciuto, cosa vorreste migliorare…per poter trascorrere una vacanza a Milano Marittima all’insegna dello “stare bene”!

Per questo abbiamo pensato di farci raccontare da Stefania, che insieme a Livio e a Giada ha trascorso le vacanze di Pasqua all’Orsa Maggiore, com’è andata 🙂

Stefania, come hai deciso di trascorrere le tue vacanze di Pasqua da noi? 

Abbiamo deciso di trascorrere la Pasqua da voi perché avevamo voglia di mare e all’Orsa si va sempre sul sicuro per l’ambiente molto famigliare.. e l’ottima cucina.. e l’ottima compagnia.. e l’ottimo cuoco… e gli ottimi clienti.. e gli ottimi proprietari!

Ti sei divertita al corso di piadina? Cosa ti è piaciuto di più?

Il corso di piadina è stato molto interessante e il momento più bello è stato alla fine quando…ce siamo magnati le piadine!!! Ahahaha buonissime… delle allieve veramente brave!!!

Pranzo di Pasqua: il tuo piatto preferito?

Non si può scegliere il piatto preferito perché era tutto buonissimo!! Molto carina l’idea di farci trovare le uova di Pasqua sopra ogni tavolo accompagnate da un pupazzetto…ma, in realtà, conoscendo Nadia e Raffaella…c’era da aspettarsi una sorpresa!!!
Domanda d’obbligo…dopo il weekend di Pasqua…tornerai a trovarci quest’estate???

Pensiamo proprio di sì…. sono tanti anni che trascorriamo le nostre vacanze all’Orsa e questo la dice lunga…. l’Orsa non delude mai!!!

Queste interviste, dobbiamo dirvelo, ci riempiono sempre di grandissime soddisfazioni! Poi quando Stefania ci ha fatto vedere che ha provato a fare la piadina anche a casa…con ottimi risultati!…ci siamo emozionate ancora di più!!!

Martina Capellini Meglio conosciuta come "bambina da hotel", Martina vi accoglierà con il suo sorriso e la sua disponibilità...tra un caffè, un cappuccino, una traduzione e un aggiornamento sui social! Leggi tutti gli altri articoli di Martina Capellini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *